Jesolo

Della Jesolo turistica, le prime notizie si hanno alla fine del 1800, quando aprì il primo stabilimento balneare, sul frontemare di piazza Marconi.

Subito dopo la Grande Guerra, l'attività turistica riprese con più lena, costruendo ville, colonie ed i primi alberghi. Nel 1934 v'erano 47 licenze di affittacamere, 24 esercizi pubblici e 4 alberghi stagionali. Tre anni dopo le camere erano 11 e gli appartamenti 57, cui si aggiunsero 2 locande, 1 trattoria, 3 pensioni e 6 alberghi. Nel 1938 i villeggianti furono 10.780. Nel 1939 le camere erano 20, gli appartamenti (e ville) 76, le locande 5, le pensioni 3 e gli alberghi 8; ma è al termine della seconda guerra mondiale che Jesolo intraprese definitivamente la via del turismo. Mettendo a disposizione la sua spiaggia, il Lido di Jesolo attirò l'attenzione di quanti (soprattutto Veneti e Lombardi), credendo nel suo sviluppo, investirono capitali, realizzando alberghi, condomini, campeggi, darsene e ville, aprendo negozi, ristoranti ed impianti sportivi ed anche la Stampa s'occupò della grande spiaggia.

Il Lido di Jesolo, a pochi chilometri dalla magica Venezia, con i suoi 15 chilometri di arenile, di sabbia dolomitica, con gli 80.000 posti letto, ospita ogni anno oltre 10 milioni di turisti (stanziali e pendolari) che trascorrono le vacanze con escursioni nel verde della Pineta e nell'incanto delle valli lagunari, frequentando le moderne discoteche, templi del divertimento giovanile, le piazze, con centinaia di spettacoli d'ogni genere, i luna park, dai mille fantasmagorici colori, e, soprattutto, via Bafile, la più lunga isola pedonale d'Europa, risuonando il suo nome, nelle lingue più diverse, in ogni parte del mondo.

C'era una volta ... racconteranno i figli dei nostri figli ... c'era una volta un villaggio chiamato Equilo, poi Cavazuccherina, ora Jesolo, e, non lontano, una spiaggia deserta, su cui si spegnevano le onde dell'Adriatico. C'era una volta ... e sembrerà una favola, quella di Jesolo, vero miracolo dei nostri tempi, paradiso naturale, specchio del lavoro umano che ha saputo creare grattacieli che si specchiano sul mare, e dare al cielo i mille colori degli ombrelloni ... la favola dell'uomo e del suo andare sulla lunga strada della civiltà, strada che lo ha portato dalla palafitta al grattacielo, qui, a Jesolo, come in tutte le contrade del mondo (A. Policek, C'era una volta).

Social

Hotel Colonna P.IVA: 01970250278
+39.0421.972014 - info@hotelcolonnajesolo.com - Directory - Privacy Policy - EasyWeb ADV
 

BOOKING

I read and accept the Privacy Policy

NEWSLETTER

I read and accept the Privacy Policy

LAST NEWS AND OFFERS

Early booking 2019 - 22 September 2018
Book your holiday and get a special 15% discount. Limited offer!